italian   english
home | contatto
Contatto:
Tel +39 02 42297577
E-mail: info@alfabistudio.com
MILAN, ITALY

La funzione comunicativa dell’arte


L’arte bella non forma solo l’intelletto, come fa il dotto, o solo il cuore, come fa l’educatore del popolo in campo morale, ma educa tutto quanto l’uomo nella sua unità. Ciò a cui essa si rivolge non è l’intelletto, né il cuore, ma l’animo intero nell’unione delle sue facoltà; è una terza cosa ottenuta sommando entrambe le precedenti. Forse non si può esprimere meglio ciò che essa fa, se non dicendo: essa rende comune il punto di vista trascendentale. Il filosofo eleva sé e gli altri a questo punto di vista con lavoro e secondo una reglo9a: Lo spirito che guarda al bello vi si trova senza pensarlo in modo determinato; esso non conosce nessun altro punto di vista e coloro che si abbandonano alla sua influenza li eleva inavvertitamente fino a sé in modo che essi non si rendono coscienti di questo passaggio.

[JOHANN GOTTLIEB FICHTE (1762-1814),Sistema di etica, pp. 329]

madonna della neve
madonna della neve
CAPPELLA “MADONNA DELLA NEVE” - Bollate (MI)
Affresco “Madonna in trono col bambino”, fine XVI secolo, cm 120 x 160,
attribuito ad Aurelio Luini e il “Ciclo delle Muse”, tecnica mista,
inizio XVII secolo, 105mq, attribuito alla
Bottega Pozzi di Valsolda - Avvogadro di Tradate
Proprietà: Privata
Amministrazione pubblica responsabile per la tutela:
Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Milano
CAPPELLA DEI S.S. BARTOLOMEO E SATIRO
CAPPELLA DEI S.S. BARTOLOMEO E SATIRO
CAPPELLA DEI “S.S. BARTOLOMEO E SATIRO”
Decorazioni pittoriche murali, 1800 circa e affreschi di seconda pelle
“San Gervaso” e “Padre Eterno”, XVI secolo, cm. 413 x 130 e cm. 350 x 128, Autore Bernardino Luini
Basilica di Sant’Ambrogio (Milano)
Amministrazione pubblica responsabile per la tutela:
Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Milano
MADONNA COL BAMBINO E SANTI ED IL DONATORE
MADONNA COL BAMBINO E SANTI ED IL DONATORE
“MADONNA COL BAMBINO E SANTI ED IL DONATORE”
Affresco, 1507, firmato Bernardino De’ Vagis
Chiesa della Madonna del Soccorso di Uboldo (VA)
Amministrazione pubblica responsabile per la tutela:
Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Milano,
Bergamo, Lecco, Lodi, Pavia,Sondrio, Varese – BRERA